Statuto

Lo Statuto dell'ISPRI contiene l'indicazione delle attività dell'Istituto e le relative modalità di svolgimento e partecipazione.

In particolare, l'art.4 stabilisce quanto segue:

"L'Associazione opera nei settori dell'informazione, della formazione e della ricerca politologica, con particolare riferimento agli studi metodologici e sostantivi di previsione ed ai problemi politici ed economici internazionali. Essa intende diffondere la consapevolezza che è tecnicamente possibile lo studio scientifico delle interazioni sociali, dei processi decisionali e dei comportamenti umani, nonché la loro prevedibilità in termini probabilistici."
Fra i programmi di base dell'Associazione l'art.4 segnala:
"- utilizzare banche di dati sugli eventi di politica estera e di politica interna, sia a fini decisionali che a fini scientifici;
- organizzare conferenze, dibattiti e convegni, sia in proprio che in collaborazione con enti pubblici e privati, in ispecie scientifici, italiani ed esteri;
- analizzare e calcolare, con tecniche avanzate, il "rischio politico" dei Paesi più esposti ad incertezze strutturali e contingenti ed assicurarne il monitoraggio permanente mediante tecniche di cartografia politica da cui emerga la variazione degli indicatori rilevanti."

Per concludere, l'art.4 prevede che:

"Ai fini suddetti ed in questo contesto, l'Associazione:
- utilizza gli approcci e i metodi della più accreditata scienza politica internazionale, coniugando l'analisi qualitativa e quella quantitativa;
- mantiene e sviluppa forme di collaborazione e contatti con l università ed i centri di ricerca nel mondo."